domenica 16 novembre 2014

Maltempo. Il Nord in ginocchio, mezza Liguria allagata

Maltempo. Alluvione in Liguria: due dispersi sulle montagne di Chiavari-Redazione- Per la terza volta in un mese, la Liguria è di nuovo in ginocchio per il maltempo.
L'intero Ponente è infatti allagato, dopo l'esondazione di diversi torrenti, tra cui il Polcevera, Fegino, Borzoli, Ruscarolo e Torbella eCerusa. La circolazione è totalmente in tilt, mentre una persona risulta dispersa dopo che la sua auto è stata travolta da un torrente a Mignanego, in provincia di Genova.
"La situazione è molto difficile, molto seria. L'appello è quello di stare in casa", è l'invito del sindaco, Marco Doria. "Non è allarmismo ma una misura prudenziale. E' necessario limitare al massimo gli spostamenti per consentire anche un miglior lavoro per chi sta affrontando le situazioni di maggior criticità per la sicurezza".
Problemi sono stati registrati anche nella zona di Prà dove si è abbattuta unaviolenta tromba marina che ha divelto alberi, cartelli e arredi urbani. A Genova, il forte vento, unito alle incessanti piogge, ha provocato il parziale crollo di una casa in via delle Fabbriche, ora chiusa. Intanto, i torrenti Leira, a Voltri, e Molinetti, a Sestri Ponente, hanno superato i livelli di guardia e le zone intorno sono state interdette al traffico. Nel ponente cittadino anche un black out elettrico.
Se mezza Liguria si trova sott'acqua, però, nel resto del nord non si abbassa l'allerta. Nell'alessendrino, in Piemonte, sono esondati l'Orba, il Lovassina, il Grue e l'Erba, mentre il Bormida sembra essere sul punto di tracimare. A Lessolo, nel canavese, una frana minaccia il paese: l'amministrazione comunale ha provveduto a far evacuare undici famiglie, trasferite in un albergo ad Arcadia di Scarmagno. Rischi frane si registrano anche a Gavi, mentre i laghi Maggiore e Orta preoccupano le autorità.
In Lombardia è esondato il Seveso, a Milano, mentre l'Adda resta un sorvegliato speciale.
In Toscana ci si prepara per la bomba d'acqua prevista per stasera; le famiglie che vivono nella zona di Marina di Carrara sono state fatte evacuare su oridne del sindaco: "Per chi non sgombera disattendendo la mia ordinanza, interverranno polizia e carabinieri", sono state le parole del primo cittadino.
Attesa e timori anche in Emilia Romagna, dove a Ferrara si è provveduto allo sgombero di numerosi edifici in vista della piena del Po.

http://www.articolotre.com/2014/11/maltempo-il-nord-in-ginocchio-mezza-liguria-allagata/

Nessun commento:

Posta un commento