lunedì 17 novembre 2014

LICENZIATA DALLO STUDIO LEGALE, TORTURA L'EX CAPO
CON UN COLTELLO INSIEME AL MARITO. ARRESTATI -FOTO


WASHINGTON - Licenziata da uno studio legale tortura il suo capo per vendetta. Alecia Schmuhl, insieme al marito Andrew, si è vendicata del suo capo, Leo Fisher, seviziandolo con un coltello. 

Alecia Schmuhl e il marito Andrew

A lanciare l'allarme, che ha permesso l'intervento della polizia, è stata la moglie della vittima.
Alecia ha fatto vestire da poliziotto il marito in modo da poter entrare indisturbata nella casa dell'ex capo, poi ha immobilizzato Leo con un taser e ha iniziato a torturarlo con il coltello. Dopo ore di sevizie, Alecia e suo marito sono stati sorpresi dall'allarme lanciato da Susan, che intanto era riuscita seppur ferita ad arrivare in camera da letto. I due sono riusciti a fuggire, ma la polizia li ha catturati dopo qualche ora. Il capo della donna si trova in fin di vita e anche le condizioni della moglie sono critiche. I due coniugi vendicativi sono accusati di ferimento doloso e rapimento. La donna, inoltre, dovrà discolparsi per aver cercato di ostacolare il corso della giustizia.

http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/alecia_schmuhl_vendetta_licenziata_marito_torture_leo_fisher/notizie/1016582.shtml

Nessun commento:

Posta un commento