venerdì 14 novembre 2014

L’Anm bacchetta Saviano, che vuole tornarsene in America: “Le sentenze si rispettano”

saviano-Redazione- Dopo la sentenza emessa dal tribunale di Napoli sulle minacce rivoltegli in aula durante il processo ai Casalesi denominato 'Spartacus', Roberto Saviano si aveva dichiarato di voler tornare in America.
«Sì, torno in America – ha detto lo scrittore di Gomorra ospite di Ballarò rispondendo a Massimo Giannini – tu resteresti in Italia dopo che hanno assoltoIovine e Bidognetti?».
La giunta distrettuale di Napoli dell'Associazione nazionale magistrati ha espresso in una nota «amarezza e sconcerto» per le dichiarazioni di Roberto Saviano all'indomani della sentenza di assoluzione dei boss Francesco Bidognetti e Antonio Iovine dall'accusa di averlo minacciato.
«Ancora una volta – si legge in una nota a firma del presidente dell'Anm di NapoliSilvana Sica – a fronte di una decisione di un organo giurisdizionale non gradita, non si esita a delegittimare la magistratura accusandola addirittura di pavidità. Si finge in tal modo di non comprendere che proprio con tali parole si mina la fiducia dei cittadini nell'operato della giustizia. Dichiarazioni rese soprattutto quelle dopo la lettura del dispositivo ed in mancanza delle motivazioni della decisione, che non considerano che la rigorosa valutazione della prova emergente dagli atti del processo rappresenta garanzia per tutti i cittadini innanzi alla legge. Tali condotte – conclude la nota – sono inaccettabili tanto più nei confronti di magistrati con la schiena dritta, impegnati quotidianamente nella lotta alla criminalità organizzata».

http://www.articolotre.com/2014/11/lanm-bacchetta-saviano-che-vuole-tornarsene-in-america-le-sentenze-si-rispettano/

Nessun commento:

Posta un commento