lunedì 17 novembre 2014

La lingua batte dove non dovrebbe

Qualcuno può 'avvallare" una negoziazione, qualcun altro lanciarsi temerariamente in una "rùbrica", altri ancora parlare del "codice genetico" di un presunto assassino identico a quello dell'assassinato, non sapendo che il codice genetico, eccezion fatta per alcuni microrganismi, è lo stesso per quasi tutti gli esseri viventi. 
Ignoranza crassa, grammaticale o culturale che sia, cui non sfugge nessun telegiornale nazionale. Al "Tg1" delle 20 di ieri c'è incappato Francesco Giorgino.
Filmato "intrasmittibile", secondo il mezzobusto della rete ammiraglia della RAI, il video sulla decapitazione dell'americano Peter Kassig da parte dei fondamentalisti dell'Isis. Eppure era così facile: dato "trasmissibile", aggiungendo un semplice prefisso (in-), si ottiene "intrasmissibile".
Ha dda tornà Arbertone (Alberto Manzi).

Massimo Arcangeli




Massimo Arcangeli Ma che Italia è mai questa?

Nessun commento:

Posta un commento