domenica 30 novembre 2014


La Coop ha risposto alla nostra petizione contro l'olio di palma

Il Fatto Alimentare
28 nov 2014 — La catena di supermercati Coop ha risposto al nostra petizione sull'olio di palma con questa nota dove si ricorda che dal 2005 i prodotti con il marchio del gruppo, riportano in chiaro la presenza di questo ingrediente.



Il 13 dicembre 2014 finalmente tutti gli acquirenti di prodotti alimentari potranno sapere cosa si nasconde dietro l’ambiguo termine di “grassi vegetali”. Ma questo importante cambiamento non riguarderà i consumatori di prodotti a marchio Coop, perché sin dal 2005 le nostre etichette sono trasparenti e raccontano la composizione esatta del grasso utilizzato nella ricetta. L’informazione però non basta se non è accompagnata da atti concreti: Coop da molti anni ha una sua precisa politica nutrizionale ed è in base a questa che ha svolto prima una classificazione della qualità nutrizionale delle sostanze grasse sentendo il parere del mondo scientifico, per avviare poi azioni concrete di miglioramento...

Continua a leggere qui:
http://www.ilfattoalimentare.it/coop-olio-di-palma-etichette.html(*)

https://www.change.org/p/stop-all-invasione-dell-olio-di-palma/u/8869536?tk=L6sAnXzewOvnnVhvXlxM4aq9kkOXsxQoZghHPv8nuXo&utm_source=petition_update&utm_medium=email&utm_campaign=petition_update_email

(*)

Coop risponde all’appello che invita a limitare l’impiego dell’olio di palma e ricorda che alcuni prodotti a marchio non lo contengono


Pubblicato da 

coop olio di palma
I prodotti a marchio Coop dal 2005 indicano sulle etichette la presenza dell’olio di palma
La catena di supermercati Coop ha risposto al nostra petizione sull’olio di palma con questa nota dove si ricorda che dal 2005 i prodotti con il marchio  del gruppo, riportano in chiaro la presenza di questo ingrediente.

Il 13 dicembre 2014 finalmente tutti gli acquirenti di prodotti alimentari potranno sapere cosa si nasconde dietro l’ambiguo termine di “grassi vegetali”. Ma questo importante cambiamento non riguarderà i consumatori di prodotti a marchio Coop, perché sin dal 2005 le nostre etichette sono trasparenti e raccontano la composizione esatta del grasso utilizzato nella ricetta. L’informazione però non basta se non è accompagnata da atti concreti: Coop da molti anni ha una sua precisa politica nutrizionale ed è in base a questa che ha svolto prima una classificazione della qualità nutrizionale delle sostanze grasse sentendo il parere del mondo scientifico, per avviare poi azioni concrete di miglioramento.
Sempre dal 2005 abbiamo eliminato l’utilizzo di grassi idrogenati, per il potenziale rischio di presenza dei cosiddetti acidi grassi trans, e per quanto concerne i grassi tropicali (tra cui appunto l’olio di palma, ma anche il cocco, il palmisto) li abbiamo eliminati da molti dei nostri prodotti: per esempio da tutti quelli provenienti da agricoltura biologica (la linea “Vivi Verde”), ma anche da tutti quelli destinati ai piccolissimi (la linea “Crescendo”), da quella per i bambini (“Club 4-10”) e da tanti altri, preferendo grassi più nobili, come l’olio extravergine, i monoseme o il burro.

coop olio di palma
Coop ha tolto i grassi tropicali e l’olio di palma dai prodotti della linea biologica  “Vivi Verde”,  “Crescendo” e “Club 4-10”
La questione legata alla deforestazione provocata per consentire la coltivazione di palme da olio è un altro dei problemi seri che vanno combattuti e su cui Coop ha assunto una policy specifica aderendo alla richiesta di moratoria lanciata da Greenpeace nel 2009 e chiedendo a tutti i fornitori di sospendere l’approvvigionamento di olio di palma di provenienza indonesiana, in assenza di garanzie concrete sulla gestione sostenibile di queste coltivazioni. Il nostro intento è di proseguire su questa strada, anche se vanno tenute presenti alcune oggettive difficoltà da superare: l’utilizzo del palma, in particolare nei prodotti da forno, per le particolari caratteristiche di plasticità e duttilità tecnologica è ad oggi difficilmente sostituibile da altri oli, a meno di non ricorrere al processo della idrogenazione, che però può creare maggiori problemi.
Riteniamo d’altronde importante non eccedere in criminalizzazioni: dal punto di vista nutrizionale è importante seguire una dieta equilibrata e controllata, soprattutto la più varia possibile, cercando di contenere l‘introduzione di grassi saturi (dei quali appunto è ricco l’olio di palma) per i quali viene raccomandata un’assunzione giornaliera inferiore al 7-10% delle calorie totali introdotte.
Direzione Qualità Coop Italia

http://www.ilfattoalimentare.it/coop-olio-di-palma-etichette.html

Nessun commento:

Posta un commento