giovedì 20 novembre 2014

Isis. Papa Francesco nel mirino: i timori dell’intelligence per i “lupi solitari”

Il magistrato antimafia Nicola Gratteri: "Papa Francesco sta facendo innervosire le mafie finanziarie"-Redazione- L'Isis fa paura alla cristianità e al suo simbolo per eccellenza, il Pontefice.
Ebbene sì: Papa Francesco sarebbe seriamente nel mirino dei terroristi, ma non per un attentato clamoroso, quanto, piuttosto, per qualche "lupo solitario", che, in nome della Jihad, potrebbe provvedere a prendere l'iniziativa e attaccare il Santo Padre.
A sostenerlo sono i servizi segreti, secondo cui un drone lanciato contro San Pietro, durante un'udienza, sarebbe lo scenario più verosimile. Magari lanciato da qualche affialiato europeo, per imitazione. "Per ora", spiegano dall'intelligence, riportati dal Corriere della Sera, "non è quello di grandi attentati ma dell’atomizzazione dell’eversione».
Nell'ottobre scorso, la rivista dell'Isis «Dabiq» aveva ben messo in guardia il Vaticano: sulla sua copertina, infatti, compariva un fotomontaggio, l'immagine di piazza San Pietro con l’obelisco sovrastato dalla sua bandiera nera e il titolo: «La Crociata fallita».

http://www.articolotre.com/2014/11/isis-papa-francesco-nel-mirino-i-timori-dellintelligence-per-i-lupi-solitari/

Nessun commento:

Posta un commento