domenica 16 novembre 2014

Isis. Il Califfato conia il “dinaro islamico”

isis-Redazione- Sopravvissuto al raid aereo in cui lo si era dato per morto, il califfo Abu Bakr al-Baghdaditorna a farsi vedere in pubblico, per dimostrare come il proprio Stato Islamico sia sempre più deciso nel conquistare i territori di Iraq e Siria.E, per testimoniarlo, annuncia la prossima coniazione di una nuova moneta, il "dinaro islamico". 
La moneta, che avrà versioni in oro, argento e bronzo, secondo quanto si spiega nei siti dell'Isis, enterà in circolazione per “consentire ai credenti di sfidare il tirannico sistema monetario creato dalle economie occidentali per schiavizzare i musulmani”.  
Su internet sono già presenti dei disegni che mostrano come saranno fatte, con la tradizionale mezzaluna musulmana, una mappa del globo (segno dell'intenzione di conquistare il mondo), il profilo della moschea di Al Aqsa a Gerusalemme ed anche insegne tribali,  Le monete dorate, inoltre, hanno impresso il simbolo sette fasci di grano, menzionato dal Corano.
La domanda che sorge ai più, in queste ore, è dove i jihadisti possano trovare, adesso, tanto oro e argento per coniare il dinaro islamico. Tra le ipotesi più probabili, quella di investire il Boko Haram nigeriano del compito di procurarsi i metalli preziosi in nome della guerra.

http://www.articolotre.com/2014/11/isis-il-califfato-conia-il-dinaro-islamico/

Nessun commento:

Posta un commento