venerdì 14 novembre 2014

Isis. Diffuso un nuovo audio del Califfo al-Baghdadi che ne smentisce la morte

Al-Baghdadi sarebbe vivo o almeno questo vuole dimostrare Isis, diffondendo un messaggio audio di 17 minuti in cui a parlare sarebbe proprio il Califfo. I militanti di Isis starebbero anche pensando di coniare una propria moneta.
Isis. Diffuso un nuovo audio del Califfo Al Baghdadi che ne smentisce la morte-Redazione- Dopo il susseguirsi di voci e smentite sulla possibile morte dell'autoproclamato Califfo dello Stato islamico, Abu Bakr al-Baghdadi sceglie di far sapere al mondo di essere ancora vivo, diffondendo un messaggio audio, rilanciando la chiamata alle armi per i credenti, annunciando l'estensione del califfato verso altri Paesi.
Nella registrazione, lunga 17 minuti e diffusa dal al-Furqan Media Foundation di Isis, la cui attendibilità non è stata al momento dimostrata, ma che viene dato per autentico da Site, l’autorevole sito americano di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web, Al-Baghdadi invita i sostenitori dello Stato islamico  "ad iniziare la jihad" in tutto il mondo.
Ha inoltre lanciato un appello per organizzare attacchi in Arabia Saudita e sostenuto che la campagna militare statunitense stia già fallendo. Inoltre, il leader di Isis afferma, come già detto in precedenza, che "i missili dei crociati non fermeranno la nostra avanzata su Roma".
Non è la prima volta che il califfo minaccia il centro della cristianità. Sulla copertina del numero di ottobre della sua rivista online `Dabiq´ campeggia persino un fotomontaggio in cui la bandiera dell’Isis sventola sull’obelisco di piazza San Pietro.
Roma di solito viene considerata nei messaggi jihadisti più come simbolo dell’ Occidente "crociato", che come luogo fisico, ma certo il messaggio è comunque inquietante. 
"Presto gli ebrei e i crociati saranno costretti a scendere in campo e ad inviare le loro truppe verso la morte e la distruzione, con la volontà di Allah", dice Al-Baghdadi che parla del fallimento della campagna militare a guida statunitense. "Obama ha annunciato l’invio di altri 1.500 soldati sostenendo che sono solo consiglieri ma gli attacchi aerei e i bombardamenti – giorno e notte – contro Isis non hanno impedito né indebolito la nostra avanzata", dice ancora il capo dell’Isis.
Non è chiaro se la registrazione sia stata effettuata prima o dopo l'attacco, dal momento che in essa non c'è alcun riferimento al raid Usa. Secondo quanto riferisceRita Katz, co-fondatrice di Site, al-Baghdadi citerebbe inoltre eventi recenti come l'impegno del gruppo Ansar Beit al Maqdis e combattenti in Libia, Arabia Saudita e Yemen che risalgono all'11 novembre: indicando così che è vivo. 
Sui siti web jihadisti è stata anche diffusa la notizia secondo cui lo Stato islamico avrebbe intenzione di coniare una propria moneta da utilizzare nelle zone sotto il proprio controllo in Siria e in Iraq: lo hanno reso noto le stesse milizie in un comunicato diffuso sui siti web jihadisti.
Le monete – denominate "dinari" – verranno coniate in oro, argento e rame con lo scopo di rimpiazzare "il sistema monetario tirannico imposto ai musulmani e che ha portato alla loro oppressione", ovvero il dollaro statunitense.


http://www.articolotre.com/2014/11/isis-diffuso-un-nuovo-audio-del-califfo-al-baghdadi-che-ne-smentisce-la-morte/

Nessun commento:

Posta un commento