giovedì 20 novembre 2014

India. Si ribella al matrimonio combinato e sposa il suo amato: i genitori la strangolano

donna indiana-Redazione-Avevano deciso che si sarebbe dovuta sposare con l'uomo scelto da loro. Per questo Bhawna, 21enne indiana, studentessa di medicina, ha scelto di ribellarsi alle volontà dei genitori e sposare, in segreto, il suo amato, un uomo di una casta diversa. Una scelta, però, costatele la vita.
Quando infatti i due genitori, Jagmohan e Savitri Yadav, hanno scoperto quanto avvenuto, si sono recati a casa dello sposo e, con una scusa, hanno prelevato la loro figlia: a lei hanno detto che avevano accettato il suo amore e che volevano festeggiare il matrimonio e la giovane, non sperando altro, ha creduto alle loro parole, seguendoli a casa.
Qui, però, è iniziato l'inferno: la giovane è stata picchiata brutalmente; al suo rifiuto di divorziare, il padre e la madre l'hanno strangolata, per poi cremare il corpo della figlia nel villaggio di origine. A tutti i conoscenti hanno raccontato che la ragazza era morta per il morso di un serpente; nel frattempo, però, il marito della giovane aveva denunciato la scomparsa: per le forze dell'ordine è stato piuttosto semplice risalire ai genitori e farli confessare.

http://www.articolotre.com/2014/11/india-si-ribella-al-matrimonio-combinato-e-sposa-il-suo-amato-i-genitori-la-strangolano/

Nessun commento:

Posta un commento