venerdì 14 novembre 2014

Il piano segreto di Berlino massacra-Italia: conti bloccati e maxipatrimoniale

merkel-Redazione- Fonti bene informate danno per pronto il blitz:blocco dei conti correnti e prelievo forzoso.
Dietro lo zampino della cancellieraAngela Merkel, una manovra-rapina che non ha precedenti e a pagare saranno gli italiani. Denuncia tutto l'europarlamentare leghista Gianluca Buonanno, che ha presentato un'interrogazione scritta alla Commissione Ue e alla Bce per chiedere di confermare "l'esistenza di un piano di misure adottato nel luglio 2014".
Cosa prevede il piano?
Semplicemente Il metodo-Cipro. Sarebbe infatti prevista "l'imposizione di misure d'urgenza che consentirebbero il congelamento dei conti correnti bancari dei cittadini e delle imprese, con il conseguente  prelievo forzato delle somme ritenute necessarie a fronteggiare l'esposizione debitoria".
 Buonanno, inoltre, si chiede: "La Bce ritiene che il rischio di default sia concreto a tal punto da permettere l'adozione di un tale piano?". Una possibile risposta sta nelle inquietanti parole del capo economista di Standard & Poor's, Jean-Michel Six, che spiega: "La ripresa economica ha perso molto slancio e, avvicinandoci al 2015, nell'Eurozona sono aumentati i rischi di una terza recessione dopo il 2009 e il 2011".
Inoltre, in questi mesi la Bce diMario Draghi e le istituzioni italiane stanno spingendo per la creazione di una bad bank, ossia un ente che si accolli i crediti spazzatura degli istituti, che in Italia superano i 180 miliardi, con l’obietivo di ripulire i bilanci degli istituti di credito e garantirne la sopravvivenza.
Spiega Buonanno, "mi è stato detto da fonti interne alla Commissione che esiste un documento nel quale si specifica che il prelievo sui conti correnti potrebbe arrivare al 10% delle giacenze".

http://www.articolotre.com/2014/11/il-piano-segreto-di-berlino-massacra-italia-conti-bloccati-e-maxipatrimoniale/

Nessun commento:

Posta un commento