lunedì 17 novembre 2014

Guerra diplomatica tra Polonia Germania e Russia. Espulsione reciproca di diplomatici e spie

La decisione russa arriva in risposta ad analoghi provvedimenti presi da Varsavia. La Russia ha espulso anche un diplomatico tedesco. I ministri degli Esteri della Ue sono riuniti, oggi, a Bruxelles per discutere delle nuove eventuali sanzioni alla Russia legate alla crisi Ucraina. Merkel si interroga anche sul destino di Moldavia, Georgia, Serbia e degli stati del Balcani dell'Ovest.
Guerra diplomatica tra Polonia Germania e Russia. Espulsione reciproca di diplomatici e spie-Redazione- Il ministero degli Esteri russo ha annunciato che varidiplomatici polacchi sono statiespulsi dalla Russia, in risposta a una identica misura del governo polacco.
"Purtroppo le autorità polacche hanno fatto questo passo di inimicizia e assolutamente infondato", ha fatto sapere il ministero degli Esteri russo. In relazione a questo, "la Russia ha adottato misure di risposta adeguate" e una serie di diplomatici polacchi hanno abbandonato il territorio russo per "attività incompatibili con il loro status"
A ottobre, il vicepremier polacco, Janusz Piechocinski, aveva avvertito che la Polonia valutava la possibilità di espellere dal Paese vari diplomatici russi per uno scandalo di spionaggio.
Pochi giorni dopo la stampa polacca aveva reso noto che il servizio di intelligence interno aveva arrestato un ufficiale dell'esercito accusato di spiare per conto della Russia; parallelamente era stata arrestata un'altra persona, con doppia nazionalità polacca e russa.
Le autorità hanno, inoltre, denunciato, che Russia e Cina "hanno aumentato le attività di spionaggio entro i nostri confini ed entrambe le ambasciate dei Paesi a Praga usano agenti sotto copertura diplomatica".
Il ministero degli esteri russo non ha specificato il numero di diplomatici polacchi espulsi dalla Russia né dei russi che hanno dovuto abbandonare la Polonia. 
Le autorità russe hanno espulso anche un diplomatico tedesco dal Paese in seguito "ai provvedimenti non amichevoli delle autorità della Germania nei confronti di un membro dello staff di una delle sedi estere russe in Germania", si legge in una dichiarazione del ministero. La Germania, secondo quanto riferito da Der Spiegel la settimana scorsa, aveva a sua volta espulso un diplomatico russo in servizio presso il consolato generale di Bonn.
Dopo il gelo tra i leader europei e Vladimir Putin al G20 di Brisbane, oggi i ministri degli Esteri della Ue sono riuniti a Bruxelles per discutere delle nuove eventuali sanzioni alla Russia legate alla crisi Ucraina. I ministri hanno chiesto a Kiev di formare al più presto un nuovo governo e di avviare le riforme, mentre hanno incaricato l'Alto rappresentante per la Politica estera Ue Federica Mogherini di preparare una lista di "separatisti" da aggiungere alla lista dei sanzionati a titolo individuale con il congelamento dei beni ed il divieto di viaggio.
Secondo il cancelliere tedesco, Angela Merkel, il problema potrebbe non essere soltanto l'Ucraina: "Si tratta della Moldavia e della Georgia. Se va avanti così, ci si può chiedere se ci si debba interrogare anche sulla Serbia e sugli stati dei Balcani dell'ovest", ha detto Merkel in un discorso tenuto a Sidney, dov'è in visita ufficiale.


http://www.articolotre.com/2014/11/guerra-diplomatica-tra-polonia-germania-e-russia-espulsione-reciproca-di-diplomatici-e-spie/

Nessun commento:

Posta un commento