lunedì 17 novembre 2014

Gli ex consiglieri regionali scrivono a Napolitano: “Non ci faccia tagliare il vitalizio”

Napolitano: "Basta spending review", ma chi ci ha portato a questo punto?-Redazione- Sono quattro le regioni in cui si sta per abbattere la scure dei tagli sui vitalizi. Così che, i 3.200 ex consiglieri coinvolti, hanno deciso di opporsi e minacciano una valanga di ricorsi, di cui hanno reso partecipe il Capo di Stato, Giorgio Napolitano.
A rendere nota la vicenda è stato il quotidiano Il Messaggero, che spiega come il malcontento della casta nasca dalla sforbiciata, decisa lo scorso ottobre, dalla conferenza nazionale dei presidenti dei consigli regionali. I quali hanno scelto di innalzare da 50 a 65 anni l'età necessaria per avere accesso all’assegno di fine mandato e una mini-tassa di alcune centinaia di euro, tipo contributo di solidarietà, su quelli già erogati.
Il provvedimento riguarderà in un primo tempo Lombardia, Trentino, Lazio e Molise, mentre Campania, Piemonte e Toscana si sono impegnati a tradurre il tutto in legge nei tempi più brevi. Nel Lazio, poi, oltre l’aumento dei requisiti vi anche un taglio fino al 40% per chi percepisce vitalizi anche da parlamentare italiano o europeo.
Peccato che, appunto, gli ex consiglieri non ci stiano affatto. E anzi, scrivendo a Napolitano, minacciano di portare il tutto alla Consulta, ur di difendere quello che loro definiscono "diritto acquisito“.



http://www.articolotre.com/2014/11/gli-ex-consiglieri-regionali-scrivono-a-napolitano-non-ci-faccia-tagliare-il-vitalizio/

Nessun commento:

Posta un commento