giovedì 20 novembre 2014

Fornero: “Bravo Renzi, sui licenziamenti segue la mia linea, anche se non prevedevo nessun reintegro””

fornero-Redazione- "Sui licenziamentieconomici mi pare il proseguimento del percorso che avevamo tracciato noi".
A dirlo è dell'ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero, che intervistata dal Corriere della sera parla del Jobs act e dà il suo voto al presidente del Consiglio Matteo Renzi. "Dal 18 siamo passati al 20. – dice – In particolare per il coraggio e la determinazione che ha dimostrato, anche in Europa, per abbassare le tasse sul lavoro".
Tornando all'articolo 18, la Fornero spiega:
“Nella sua formulazione originaria anche la nostra riforma cancellava il reintegro. Fu poi l'insistenza di Bersani, e con l'esplicito accordo di Casini e Alfano, che inserimmo quella formula che permette il reintegro solo quando il motivo economico è manifestamente insussistente. Ma già adesso chi vince una causa ottiene quasi sempre un'indennità. Non cambia molto”.
Sulla battaglia sui licenziamenti disciplinari, l'ex ministro afferma:
“La soluzione trovata mi sembra rischi di essere in parte sbagliata e in parte illusoria. Il governo vorrebbe sostanzialmente abolire la discrezionalità del giudice. Ma, così come ci sono i lavoratori che si comportano male, ci possono anche essere datori di lavoro che si comportano male. E se c'è una controversia a decidere deve essere un terzo. Non vedo chi se non un magistrato”.
Sullo sciopero dei sindacati, la Fornero commenta:
“Una risposta politica ad un'impostazione politica del problema. Anche loro giocano sul piano del "vinco io" lasciando perdere il merito”.

http://www.articolotre.com/2014/11/fornero-bravo-renzi-sui-licenziamenti-segue-la-mia-linea-anche-se-non-prevedevo-nessun-reintegro/

Nessun commento:

Posta un commento