domenica 16 novembre 2014

«Elezioni regionali, siamo gli unici a presentare candidati di spessore e credibili»

«Elezioni regionali, siamo gli unici a presentare candidati di spessore e credibili»

Il Partito Democratico chiama a raccolta i suoi elettori e i cittadini. Lo fa con un appello da parte dei candidati e dei principali esponenti del partito, a partire dal sindaco Paolo Dosi, dal parlamentare Marco Bergonzi e dal direttore dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi


"Il voto di domenica è fondamentale per le sorti di Piacenza e per il futuro della Regione. Siamo gli unici ad aver presentato una squadra di candidati di questo spessore e di questa credibilità. Chi vota Pd vota il territorio e vota Piacenza".
Mancano otto giorni alle elezioni Regionali e per dare una spallata allo spauracchio astensionismo il Partito Democratico chiama a raccolta i suoi elettori e i cittadini. Lo fa con un appello da parte dei candidati e dei principali esponenti del partito, a partire dal sindaco Paolo Dosi, dal parlamentare Marco Bergonzi e dal direttore dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi.
Da tutti e in particolare dai dirigenti del partito Giorgia Buscarini e Loris Caragnano sono arrivati pubblici ringraziamenti ai candidati "che stanno battendo il territorio palmo palmo". È importante domenica prossima votare Partito democratico e sottolineare la possibilità della doppia preferenza donna-uomo. Sarà un voto determinante per la Regione Emilia Romagna che ci auguriamo sarà guidata da Stefano Bonaccini. Un voto ai candidati è un voto al Pd".
«Elezioni regionali, siamo gli unici a presentare candidati di spessore e credibili»
A esordire è stato un esponente della colonia romana del Pd, Roberto Reggi : "I nostri candidati stanno portando avanti una competizione virtuosa per il Pd e per la buona politica. Stanno ascoltando tutte le forze presenti sul territorio. Il partito si sta facendo un'idea dei temi e dei programmi per sostenere Stefano Bonaccini. È una campagna anche giustamente agguerrita. L'invito al voto forse sembra una cosa non coerente con lo stato di sofferenza che sta affrontando il Paese. La politica rischia di essere scordata e non essere vista come soluzione. Invece soltanto con la buona politica si riescono a trovare soluzioni concrete al servizio della persona e del Paese. Bonaccini è evidente che sia il candidato giusto. I nostri candidati rappresentano una pagina fresca. Oggi abbiamo bisogno di una politica coraggiosa. Chiedo ai piacentini di abbinare le difficoltà a una buona presenza ai seggi come antidoto alle difficoltà di tutti i giorni". 

A seguire è intervenuto Marco Bergonzi: "Il Pd a Piacenza ha messo in campo quattro amministratori che rappresentano una bella offerta per questa competizione elettorale. Bonaccini tra otto giorni sarà il presidente di questa Regione. Lui conosce il territorio meglio di chiunque altro. Lo stesso i nostri candidati che hanno insieme più di 40 anni di esperienza amministrativa. Abbiamo messo in campo un'ottima squadra. Sono convinto che a Piacenza faremo un ottimo risultato e mi auguro che avremo due consiglieri. Grazie al centrodestra abbiamo fatto una figura barbina incredibile qualche anno fa con la storia del referendum per passare in Lombardia. Domenica bisogna andare a votare, perché quello che faremo alle urne si ripercuoterà sui prossimi cinque anni".
«Elezioni regionali, siamo gli unici a presentare candidati di spessore e credibili»
Poi è stata la volta del sindaco Paolo Dosi: "È sempre più difficile fare campagna elettorale. Il clima rispetto a cinque anni fa è diverso. Oltre ad avere un candidato come Bonaccini con consolidata esperienza, il Pd è l'unico partito che può presentare una squadra di candidati di questo spessore e che conosce così tanto il territorio. I cittadini possono avere la garanzia di un costante impegno e di rappresentanti che potranno cambiare il volto della Regione".

Anche Paolo Sckokai, segretario cittadino del Pd, ha lodato l'operato dei candidati: "Piacenza non ha mai avuto un rapporto facile con la Regione anche perché la Provincia era governata dal centrodestra che metteva in campo una politica di contrapposizione. L'occasione che arriva con le elezioni del23 novembre è quella di riportare Piacenza nelle dinamiche della Regione. Bisogna convincere la gente ad andare a votare perché anche una scarsa partecipazione potrebbe inficiare il risultato elettorale".

Laura Dametti, presidente dell'assemblea del Pd: "È importante votare. I nostri candidati hanno girato il territorio. Non possiamo permetterci di perdere questa occasione".

Poi hanno parlato a turno i quattro candidato. Gianluigi Molinari e Katia Tarasconi: "Questo mese di campagna ha confermato il legame con Bologna anche se i cittadini si attendono di più. Credo che sia l'ultima sfida e l'ultimo appello per la politica, altrimenti sarà ancora difficile poi andare a chiedere la fiducia dei cittadini. Ci impegneremo al massimo per portare a casa risultati concreti per il nostro territorio".

Paola Gazzolo: "Stare sul territorio è la filosofia che vogliamo adottare nel nostro mandato, stare in contatto con i cittadini. È importante votare per far vincere il territorio e per far vincere Piacenza. A tutti dico di venire a votare e di convincere chi gli sta vicino che è bene votare Pd. Noi siamo in Emilia Romagna e volgiamo continuare a rimanerci".

Alessandro Ghisoni: "In questa campagna abbiamo la responsabilità di ridare credibilità alla politica. Il nostro impegno è finalizzato a portare a casa risultati concreti. Sono convinto che faremo un ottimo risultato".

Dal partito è infine arrivato un ringraziamento a tutti i volontari del partito che si stanno spendendo perché domenica prossima si possa arrivare a un grande risultato.

Potrebbe interessarti:http://www.ilpiacenza.it/politica/elezioni-regionali-siamo-gli-unici-a-presentare-candidati-di-spessore-e-credibili.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/ilPiacenza.it

http://www.ilpiacenza.it/politica/elezioni-regionali-siamo-gli-unici-a-presentare-candidati-di-spessore-e-credibili.html

Nessun commento:

Posta un commento