sabato 22 novembre 2014

Ebola. Le gemelle immuni al virus

Le gemelline americane soffrono di una mutazione del gene NPC1, che ha il compito di aiutare il corpo a metabolizzare i lipidi. Si è scoperto che Ebola non attacca i corpi delle persone, 500 in tutto il mondo, con questa specifica mutazione.
Ebola. Le gemelle immuni al virus -Redazione- Loro hanno solo dieci anni, si chiamanoAddi e Cassi e sono due gemelline del Nevada e soffrono di una rarissimamalattia genetica laNiemann-Pick Tipo C, una specie di Alzheimer dell'infanzia, che colpisce non più di 500 persone al mondo.
Le due bambine convivono con questo terribile morbo fin dalla nascita, da cui è impossibile, secondo le statistiche, sopravvivere oltre l'adolescenza.
Eppure, questa devastante malattia potrebbe essere la chiave per sconfiggere un'altra terribile malattia, l'Ebola. E' stato, infatti, provato da ricerche da laboratorio che il virus Ebola non attacca le cellule ammalate di Niemann-Pick. Addi e Cassi sono immuni dal virus. La loro malformazione potrebbe racchiudere il segreto di una nuova speranza, per tutti gli abitanti dell'Africa Occidentale che quotidianamente combattono contro il virus.
Come riporta Il Messaggero, le gemelle soffrono di una mutazione del gene NPC1, che ha il compito di aiutare il corpo a metabolizzare i lipidi. Questa carenza può provocare gravi problemi neurologici e l'accumulo di grasso nella milza, nel fegato e nel cervello.
E' stata la madre, Chris Hempel, a scoprire che la malattia delle sue bambine aveva un misterioso legame con l'Ebola. Durante alcune ricerche su Internet, nell'instancabile lavoro di trovare ovunque, la più piccola traccia per una cura per le sue bambine, la donna lesse che l'Ebola non può attaccare i corpi di quelle persone il cui gene NPC1 non funziona in maniera adeguata. Nella ricerca erano state utilizzate alcune cellule di un ospedale del New Jersey, al quale anche i genitori avevano donato materiale cellulare delle loro piccole.
Chris si mise in contatto con il curatore della ricerca, il medico esperto di EbolaKatrik Chandran, e le bambine entrarono in una nuova sperimentazione:"Tentarono di infettare le cellule di Addi e Cassi con l'Ebola, ma non ci riuscirono". Il primo risultato fu quindi confermato. La malattia delle gemelle Hempel le preserverebbe paradossalmente anche da altri virus.
Ciò che ora i medici stanno cercando di capire è se, iniettando piccole dosi molecolari con gene alterato, il virus dell'Ebola venga bloccato. I primi esperimenti sui topo hanno dato risultati completamente positivi.
Secondo l'esperto, la relazione scoperta tra  la Niemann-Pick Tipo C e l'Ebola, potrebbe aiutare non solo chi ha contratto il virus, ma anche coloro che hanno la stessa malattia di Addi e Cassi.

http://www.articolotre.com/2014/11/ebola-le-gemelle-immuni-al-virus/

Nessun commento:

Posta un commento