domenica 16 novembre 2014

Dopo le polemiche, Juncker scrive a Renzi: “Collaboriamo”

Jean-Claude-Juncker-Redazione- Una lettera, inviata dal presidente della nuova Commissione Ue, Jean Claude Juncker, e dal suo vice Frans Timmermans, a Matteo Renzi (in qualità di presidente di turno dell'Ue) e il vertice dell'Europarlamento, il socialista tedesco Martin Schulz.
A renderlo noto sono stati i giornali Avvenire, il Secolo XIX e il Messaggero, secondo cui la missiva, inviata per posta elettronica lo scorso 12 novembre, conterrebbe i dieci punti del programma per il 2015 della nuova Commissione Ue, tra cui si richiede un impegno improrogabile: "Una nuova spinta per il lavoro, la crescita e gli investimenti".
Un compito tradotto in tre obiettivi: il pacchetto da 300 miliardi dev'essere pronto entro la fine del 2014, la rivisitazione della strategia 2020, la semplificazione delle regole comunitarie. Non si cita, in tutto il documento, l'austerity, mentre il punto cinque sottolinea come si voglia promuovere"una più profonda e giusta unione monetaria ed economica" che passa anche per il lavoro di "rivisitazione" (traducibile anche come "verifica") del "six pack" e del "two pack", ossia i regolamenti sulla riduzione del debito e del deficit che interessano specialmente i Paesi del Sud Europa, tra cui l'Italia.

http://www.articolotre.com/2014/11/dopo-le-polemiche-juncker-scrive-a-renzi-collaboriamo/

Nessun commento:

Posta un commento