lunedì 17 novembre 2014

Dal clima a Monsanto: stiamo vincendo, e ALLA GRANDE!!


 
Cari avaaziani,

Negli ultimi tempi non abbiamo solo vinto: abbiamo vinto ALLA GRANDE.

Questi non sono piccoli successi, sono vittorie enormi, di quelle che salvano e cambiano il pianeta. Dal cambiamento climatico alla Monsanto, dagli oceani a internet, alla democrazia e molto altro! Il mondo è pieno di eventi tristi e deprimenti, ma continuando a leggere vedrete come potrebbe essere il nostro futuro se continueremo insieme su questa strada…

Dopo la Marcia: veri passi avanti sul cambiamento climatico!! Dall’Europa agli Usa alla Cina!

Progressi contro il cambiamento climatico
Una delle 2600 manifestazioni per il clima!
Era fondamentale che l’Europa facesse da esempio con impegni ambiziosi per il clima e l’occasione è arrivata poche settimane fa con un vertice a Bruxelles. Immaginate come mi sono sentito quando alcuni addetti ai lavori mi hanno detto che non c’era “nessuna possibilità” che l’UE sfidasse i grandi del petrolio e del carbone per ridurre le emissioni di “almeno” il 40% entro il 2030. Ma noi non ci siamo tirati indietro, e alla fine l’hanno fatto davvero!

Ecco come siamo passati da “nessuna possibilità” a una grande vittoria. Abbiamo:
  • Realizzato la più grande mobilitazione per il clima di sempre, con 675mila persone per le strade di 162 Paesi!
  • Portato in strada con noi il Segretario Generale dell’ONU, 18 ministri e un numero incalcolabile di altri politici.
  • Consegnato una petizione da 2,2 milioni di firme per chiedere il 100% di energia pulita ai leader di tutto il mondo, compreso il presidente francese Hollande.
  • Incontrato i ministri per il clima e l’energia di Francia, Germania, Brasile e Regno Unito.
  • Fatto pressione sul Governo della Polonia, che da tempo blocca ogni azione sul clima, con una campagna pubblicitaria finita su tutti i media locali e con un fiume di telefonate dagli avaaziani polacchi.
  • Commissionato sondaggi in Germania, Francia, Polonia e nel Regno Unito subito prima che venisse presa la decisione.
La Marcia per il Clima è stata decisiva
In 30mila alla marcia di Melbourne!
La Marcia per il Clima è stata decisiva, con i presidenti di tutto il mondo che al vertice ONU sul clima ne parlavano uno dopo l’altro nei loro discorsi. Centinaia di organizzazioni hanno contribuito alla marcia e alla vittoria in Europa, ma il nostro ruolo è stato cruciale. La BBC ha detto che “le manifestazioni hanno portato in strada un numero mai visto di persone, anche grazie alla forza organizzativa della comunità online di Avaaz”. E queste sono le parole della ministra tedesca dell’Ambiente: “Vorrei ringraziare i milioni di cittadini che si sono uniti ad Avaaz… Sarà impossibile fermare il cambiamento climatico senza il sostegno dell’opinione pubblica ”.

Anche il presidente Usa Obama si è mosso dopo la Marcia: “I nostri concittadini stanno manifestando. Noi non possiamo far finta di non sentirli”. E sull’onda dell’accordo europeo, questa settimana ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping: gli USA si sono impegnati a riduzioni ragionevoli delle emissioni, e anche la Cina, per la prima volta, ha promesso dei tagli! Sta arrivando il momento che aspettavamo da tanto...

E dopo le multinazionali del petrolio e del carbone, qual è la peggiore tra le lobby delle grandi aziende? Esatto, la Monsanto. Ed è sulla Monsanto la prossima grande vittoria cui la nostra comunità ha contribuito e di cui vi voglio parlare.

Stop alla mega-fabbrica Monsanto!!

Stop alla mega-fabbrica Monsanto!!
Protesta contro la fabbrica Monsanto
Monsanto voleva estendere il suo controllo sul cibo mondiale con una gigantesca fabbrica di semi in Argentina. Ma i membri di Avaaz sono stati al fianco di un comitato locale e per quest’anno hanno fermato la costruzione della più grande fabbrica OGM dell’America Latina.

La Monsanto è una multinazionale da 60 miliardi di dollari che sa giocare sporco. Ecco come abbiamo contribuito a fermarla. Abbiamo:
  • Lanciato una petizione da 1 milione di firme e invaso con migliaia di messaggi le email di chi doveva prendere una decisione.
  • Lavorato assieme ai migliori avvocati per dimostrare che la Perizia Ambientale della Monsanto era illegale, conquistando i media.
  • Diffuso un sondaggio dimostrando che due cittadini su tre erano contrari alla fabbrica.
  • Aiutato i residenti ad organizzarsi e a definire una strategia vincente.
Celina Molina, leader della comunità locale, ha detto: “Dopo che più di 1 milione di membri di Avaaz si sono schierati con la gente di Malvinas Argentinas, abbiamo vinto una battaglia importante nella lotta contro Monsanto! Dall’ottenere accesso a documenti che prima ci erano stati negati dalle autorità, alla realizzazione del sondaggio che ha segnato la svolta, Avaaz è stata importante per impedire che venisse costruita questa enorme fabbrica di semi transgenici proprio dietro alle nostre case.

Le altre grandi vittorie per gli Oceani, Internet e la Democrazia

Grandi vittorie per i nostri oceani
Voto palese in Brasile
'Niente da nascondere' sit-it a Brasilia
Grazie a migliaia di avaaziani che donano regolarmente per sostenere il nostro piccolo team, possiamo portare avanti più battaglie contemporaneamente. Ecco altre grandi vittorie delle ultime settimane:

È nata la più grande area marina protetta del mondo! - Oltre 1 milione di noi si è fatto sentire con il governo USA per sostenere questo progetto fondamentale, abbiamo commissionato un sondaggio tra gli abitanti delle Hawaii e altro ancora. E alla fine Obama ha tenuto testa alla lobby della pesca e messo sotto tutela un’area del Pacifico grande quasi quanto il Sud Africa!

La Neutralità della Rete è salva in Europa e USA! - 1 milione e 100mila firme per fare pressione sul Parlamento europeo e mantenere internet libero e aperto, con regole ferree sulla neutralità della rete. E nonostante tutti gli sforzi delle grandi compagnie di telecomunicazioni, abbiamo contribuito a questa vittoria! E anche gli Usa si sono da poco allineati, con dichiarazioni molto forti di Obama che hanno “raggelato” le grandi aziende della comunicazione.

Mai più voto segreto nel Congresso brasiliano! - Dopo mesi di pressione, con valanghe di telefonate, azioni dimostrative e l’attenzione dei media, gli avaaziani in Brasile (ormai più di 7 milioni!) hanno portato il Congresso a mettere fine quasi del tutto alla pratica del “voto segreto”. Una grande vittoria per una delle più grandi democrazie del mondo.

E ce n’è ancora in programma…

E ce n’è ancora in programma…
ABP: esci dall'occupazione
Queste le battaglie vinte, ma per ognuna ci sono voluti mesi o anche anni. Nel frattempo sono in corso decine di altre campagne. Ecco alcuni aggiornamenti:
  • Volontari contro l’Ebola - Oltre 2500 avaaziani con le qualifiche necessarie si sono candidati come volontari, mettendo in gioco la propria vita, per andare in Africa Occidentale e aiutare a fermare questa terribile epidemia prima che sia troppo tardi. Un esempio incredibile di coraggio e umanità.
  • Raccolta fondi contro l’Ebola - La nostra comunità ha raccolto più di 2,2 milioni di dollari per sostenere le organizzazioni impegnate sul campo!
  • Salviamo le api - Abbiamo consegnato una petizione da 3,4 milioni di firme alla commissione del governo USA che deve decidere sulla messa al bando dei pesticidi killer delle api.
  • Palestina - Dopo l’orrore cui abbiamo assistito a Gaza nei mesi scorsi, stiamo facendo di tutto per convincere alcuni tra i fondi pensione e le aziende più grandi del mondo a disinvestire dai progetti che sostengono l’occupazione militare israeliana e la colonizzazione illegale della Palestina. Siamo vicini a una vittoria che potrebbe segnare una svolta per questo conflitto e per le speranze di pace…
  • E tanto, tanto altro ancora…

Sono appena tornato da un incontro del team di Avaaz in cui alcuni di noi si sono commossi (incluso me, mi sa :') ) semplicemente per la gioia di servire questa missione e questa comunità, e pensando a quanto possiamo fare, insieme, per cambiare il pianeta.

Le manifestazioni per il clima, i volontari contro l’Ebola, tutte le persone che hanno donato: sono esempi di come gli avaaziani si stiano impegnando sempre più per costruire questo strumento che condividiamo tutti assieme. E più ci impegnamo, più siamo forti e decisivi.

Il mondo è pieno di paura, avidità e ignoranza. Ma stiamo portando giorno dopo giorno amore, speranza e strategie efficaci che possono fare la differenza. Siamo solo alla punta dell’iceberg di quanto è possibile fare. Dobbiamo continuare a costruire queste possibilità, investendo sempre più il nostro tempo e le nostre speranze, perché quello che abbiamo è qualcosa di prezioso, e di cui il mondo ha bisogno ora più che mai.

Con profonda stima e rispetto per questo movimento,
Ricken con Nell, Pascal, Marie, Laila, Andrea e tutto il team di Avaaz


Nessun commento:

Posta un commento