lunedì 24 novembre 2014

Costretta a sopprimere il suo cavallo, si uccide il giorno dopo


jake-Redazione- E’ stata costretta a far sopprimere Jake, il suo cavallo, non ha resistito alla voglia di seguirlo: il giorno dopo l'hanno trovata senza vita accanto a lui.
Single e senza figli, Stephanie, 42 anni, di Cawthorne, nel South Yorkshire, aveva dedicato gli ultimi dieci anni a prendersi cura di Jake. 
I cavalli erano la sua passione più grande, gli amici dai quali non riusciva a separarsi: li addestrava, faceva le gare e andava a caccia.
Poi uno dei suoi due animali, Elliot, è morto tre anni fa e le sue attenzioni si sono rivolte solo su Jake: un attaccamento viscerale che si era accresciuto da quando un anno fa l'animale aveva avuto un incidente ed era diventata zoppo. 
Una settimana prima della tragedia, Jake è stato sottoposto a un intervento che in un primo momento sembrava riuscito: ma le sue condizioni sono precipitate a tal punto che, poco dopo, è stato chiaro che non poteva sopravvivere.
La donna, con il cuore spezzato, ha deciso di far sopprimere l'animale e poi di suicidarsi per non vivere senza Jake, l'hanno ritrovata a fianco del cavallo con in mano la sua criniera. 

http://www.articolotre.com/2014/11/costretta-a-sopprimere-il-suo-cavallo-si-uccide-il-giorno-dopo/

Nessun commento:

Posta un commento