giovedì 20 novembre 2014

Bufera in Gran Bretagna: “Donne in guerra? Inutili, non hanno testosterone e istinto omicida”

esercito donne-Redazione-Stanno facendo discutere non poco le dichiarazioni, pubblicate sul Times e riportate sul Fatto Quotidiano, dell'ex colonnello in pensione Richard Kemp, che per anni ha guidato l'esercito britannico in Afghanistan. Secondo lui, infatti, le donne non dovrebbero andare in guerra: permettere loro di combattere, "danneggerebbe le capacità belliche e comprometterebbe la coesione fra le truppe”.
“Dare una priorità alla political correctness minerebbe l’efficacia nei combattimenti e metterebbe tante vite a rischio“, ha proseguito. “Servire al fronte richiede un’etica da guerrieri e un legame cameratesco, mentre le donne non sono adatte a una banda di fratelli pieni di testosterone e potrebbero ridurre la coesione e la capacità guerriera di una piccola unità di combattimento”, in quanto non hanno istinto omicida.
L'intervento di Kemp sul Times segue gli inviti del ministro della Difesa Hammond a  mettere da parte "questa immagine da macho dell’apparato militare”; un appello che, però, se ha accolto il favore delle femministe, ha suscitato perplessità nelle ali più conservatrici del Paese, dove proprio in questi giorni si sta discutendo se permettere o meno alle donne dell'esercito di combattere in prima linea.

http://www.articolotre.com/2014/11/bufera-in-gran-bretagna-donne-in-guerra-inutili-non-hanno-testosterone-e-istinto-omicida/

Nessun commento:

Posta un commento