domenica 30 novembre 2014

Berlusconi: “Torno in piazza, a costo di rischiare di finire in galera”

berlusconi-Redazione- "C'è ancora tutta Forza Italia, mancavo io, eccomi qua".
Silvio Berlusconi torna a parlare in piazza e lo fa nel No Tax Day, la manifestazione degli azzurri in piazza San Fedele. Il Cav vuol far sentire la sua voce e riprendersi saldamente in mano il partito. "Ho deciso di rischiare, non posso più astenermi a dire come stanno le cose e a tornare in piazza per dire la nostra verità che è la verità vera", ha affermato il Cav.
 I cittadini, ha spiegato il presidente di Forza Italia, "si sono chiesti ’cosa possiamo fare con il leader al servizi sociali e con gli avvocati che gli impongono di non parlare pena gli arresti domiciliari e il non poter più nemmeno fare telefonate? Quindi – ha ribadito Berlusconi - da oggi torno in campo".
 "Forza Italia c’è ancora – ha proseguito Berlusconi – e c’è ancora tutta", riferendosi alle ultime elezioni ha voluto sottolineare che la gente non è andata a votare Forza Italia, non perchè abbia votato "un’altra fazione ma non sono andati a votare perchè in campo non c’era un certo Silvio Berlusconi. Dobbiamo andare al contatto umano mettendo in campo tutti i nostri elettori. Noi abbiamo in programma inciso sulla pietra e per noi la prima cosa è rispettare gli impegni presi con i nostri elettori".

http://www.articolotre.com/2014/11/berlusconi-torno-in-piazza-a-costo-di-rischiare-di-finire-in-galera/

Nessun commento:

Posta un commento