martedì 18 novembre 2014

Alzheimer. I medici individuano la pietanza anti-morbo

Alzheimer. Test del sangue prevede la malattia-Redazione- Un'altra arma contro il morbo d'Alzheimer, di cui soffrono, al mondo, venti milioni di persone -e che nei prossimi anni, secondo gli esperti, raddoppierà- si nasconde nella dieta.
Ebbene sì: secondo i medici che hanno partecipato al convegno organizzato dal Policlinico Gemelli di Roma e dall’Ospedale Fatebenefratell, si può combattere il logorio delle cellule cerebrali attraverso una dieta sana e ricca di vitamine. In particolar modo, "l'elisir" sarebbe il pesce bianco, che non bisognerebbe mai dimenticare nella propria alimentazione. Ancor meglio, secondo gli esperti, sarebbe una pietanza a base di ricciola "marinata all'aceto balsamico bianco con neve di melograno".
"Si tratta di un piatto dalle qualità organolettiche e nutrizionali particolari, ad elevato contenuto di acidi grassi omega 3, di vitamine B1 e B6, altre vitamine (B12), e a ridotto contenuto di rame, indicato nelle persone con malattia neurodegenerativa, che tiene conto delle indicazioni supportate da studi scientifici eseguiti anche su campioni numerosi di popolazione" ha spiegato in merito Giacinto Miggiano, direttore dell'unità di Dietetica del policlinico Gemelli.
Più in generale, gli esperti concordano nel consigliare una dieta ricca di verdure e frutta fresca, l'introduzione una dose adeguata quotidiana di vitamina E  e vitamina B12.

http://www.articolotre.com/2014/11/alzheimer-i-medici-individuano-la-pietanza-anti-morbo/

Nessun commento:

Posta un commento