mercoledì 26 novembre 2014

A Torino, con Manuel Kramer, si parla del pensiero di Angela Merkel

angela merkel -Redazione- Le associazioni "Il Laboratorio" e "Puzzle-richiami fluidi" si dimostrano, anche nella conclusione del XVI Ciclo della rassegna "Incontri di Studio", capaci di scelte non in linea con il populismo e il "pensiero corto e facile".
Domani, alle 18, presso l'Hotel Nizza (via Nizza, 9), infatti hanno chiamato Manuel Kramer, direttore della Claudiana e traduttore in italiano dell'omonimo libro curato da Robin Mishra, a parlare di "Angela Merkel: parole di potere, il pensiero della Cancelliera". Non certo la personalità politica che gode di maggior consenso nella chiacchiera da bar e da talk, la leader cristiano-democratica della Germania.
Una Angela Merkel inedita, attenta agli altri e anche agli altri Stati. Fautrice di una politica responsabile fondata sui valori cristiani. Questo è il ritratto della cancelliera tedesca fatto dal giornalista Robin Mishra nel libro “Parole di potere, Il pensiero della Cancelliera”, edito in Italia (nel 2012) proprio per i tipi della torinese Claudiana.
Il libro contiene discorsi di Angela Merkel, recenti e meno recenti, di politica interna come di quella estera, discorsi famosi e apprezzati, come pure altri meno conosciuti. Un modo per avere un quadro il più possibile autentico del pensiero, dei convincimenti e degli obiettivi della sua politica. Dall’impegno a favore della famiglia, all’attenzione sui temi riguardanti l’etica e il concetto cristiano dell’essere umano.

Una biografia non certo priva di fascino, quella della Merkel: con la sua storia di ascesa da oscuro fisico della Germania orientale a capo del governo della Germania unita e leader europeo si rispecchia la mutevole storia recente del vecchio continente.
Un appuntamento per ascoltare una voce dissonante.
 Introduce e modera il giornalista di Articolotre Marco Margrita.

http://www.articolotre.com/2014/11/a-torino-con-manuel-kramer-si-parla-del-pensiero-di-angela-merkel/

Nessun commento:

Posta un commento