martedì 25 novembre 2014

1. COSE MAI VISTE A ISTANBUL: SI E’ TENUTO IL PRIMO “FASHION SHOW” CON MODELLE E STILISTI TRANSGENDER, I PROVENTI VANNO ALLE ASSOCIAZIONI CHE LOTTANO PER I DIRITTI LGBT - 2. LA GRAN PARTE DEI TRANS DI ISTANBUL VIVE NEL QUARTIERE KURTULU?, CHE NEGLI ANNI SI È MOSTRATO PARTICOLARMENTE TOLLERANTE. COME ALTROVE PERÒ, LA COMUNITÀ LGBT VIVE SOTTO MINACCIA DI ATTACCHI, E MOLTI OMICIDI RESTANO ANCORA IRRISOLTI - 3. QUEST’ANNO LA CORTE SUPREMA TURCA HA DECISO CHE LA PAROLA “PERVERTITO” DETTA A UN OMOSESSUALE COSTITUISCE UN ‘’REATO D’ODIO’’. SI STA ANCHE CONSIDERANDO IL RICONOSCIMENTO DEL MATRIMONIO FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO -



transgender fashion show in turchiaTRANSGENDER FASHION SHOW IN TURCHIA
L’atteggiamento verso omosex e intersex sta migliorando anche nei paesi più conservatori, ma la comunità LGBT è ancora molto discriminata. La scorsa settimana, a Istanbul, si è tenuto il primo Fashion Show Transgender, per raccogliere fondi in favore di varie associazioni che si occupano dei diritti LGBT in Turchia.

Hanno sfilato modelle trans con abiti creati da stilisti trans, nell’intento di fare uno spettacolo che intrattenga ma non sconfini nel ridicolo. La maggior parte dei transgender  residenti a Istanbul vive nel quartiere Kurtulu?, che negli anni si è mostrato particolarmente tollerante. Come altrove però, la comunità LGBT vive sotto costante minaccia di attacchi, e molti omicidi restano ancora irrisolti.
trans fashion showTRANS FASHION SHOW

Il governo turco sta tentando di migliorare la situazione proponendo nuove leggi che li tutelino, e quest’anno la Corte Suprema ha deciso che la parola “pervertito” detta a un omosessuale costituisce un reato d’odio. Si sta anche considerando il riconoscimento del matrimonio fra persone dello stesso sesso. 
sfilata trans a istanbulSFILATA TRANS A ISTANBUL

Nessun commento:

Posta un commento