mercoledì 12 novembre 2014

1. ORA SIAMO TRANQUILLI: DOPO AVER PROVATO INVANO AD ENTRARE IN PARLAMENTO CON LA LISTA FALLITA DI INGROIA, ILARIA CUCCHI, CHE HA PASSATO ANNI IN TELEVISIONE A RIVENDICARE LA VERITÀ SULLA MORTE DEL PROPRIO FRATELLO, MOSTRANDO LE FOTO DEL SUO CADAVERE STRAZIATO PER CHIEDERE GIUSTIZIA, FARÀ L'INVIATA PER RAI3, IN PRIMA SERATA - 2. “IL TEMPO”: “ALLA FINE, IL CONTRAPPASSO DELLA CUCCHI, STA NELLA BIOGRAFIA CHE SI TROVA PUBBLICATA SUL SITO DEL PROGRAMMA. “ILARIA È UNA CATTOLICA PRATICANTE E MADRE DI DUE FIGLI; LO SCOUTISMO E LE ATTIVITÀ PARROCCHIALI SONO SEMPRE STATI I SUOI IMPEGNI EXTRA FAMILIARI. ...ILARIA È MOLTO DIRETTA, SENZA SBAVATURE, SENSIBILE AI TEMI E ALLE CONDIZIONI DI QUEGLI "ULTIMI" DI CUI LEI STESSA SI SENTE PARTE”. E STEFANO? DOPO ESSER STATO ONNIPRESENTE NELL'ANDAR DELLA SORELLA SUI MEDIA, NON COMPARE: PERCHÉ?”


Massimiliano Lenzi per Il Tempo

STEFANO CUCCHI E LA SORELLA ILARIASTEFANO CUCCHI E LA SORELLA ILARIA
Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, che ha passato anni in televisione a rivendicare la verità sulla morte del proprio fratello, mostrando le foto del suo cadavere straziato per chiedere giustizia, farà l'inviata in un programma della Rai. Lavorerà alla tv pubblica mentre ancora chiede allo Stato la verità sulla fine del fratello. La trasmissione si chiama «Questioni di famiglia» ed andrà in onda, da venerdì 21 novembre, in prima serata, su Rai 3, alle 21.05. Alla fine dei conti, il contrappasso della Cucchi, sta nella biografia che si trova pubblicata sul sito del programma. «Ilaria è una cattolica praticante e madre di due figli; lo scoutismo e le attività parrocchiali sono sempre stati i suoi impegni extra familiari. Una donna volitiva, in poco meno di un anno, Ilaria scrive a quattro mani col giornalista Giovanni Bianconi "Vorrei dirti che non eri solo". Ilaria è molto diretta, senza sbavature, sensibile ai temi e alle condizioni di quegli "ultimi" di cui lei stessa si sente parte». E Stefano? Dopo esser stato onnipresente nell'andar della sorella sui media, non compare nel breve testo: perché? Forse perché alla fine, come ha scritto Roland Barthes, «il mito è un tipo di frase».
Il corpo di Stefano CucchiIL CORPO DI STEFANO CUCCHIStefano CucchiSTEFANO CUCCHIStefano CucchiSTEFANO CUCCHIIlaria Cucchi candidata con IngroiaILARIA CUCCHI CANDIDATA CON INGROIA

Nessun commento:

Posta un commento