venerdì 31 ottobre 2014

Luoghi stregati da "magnifiche presenze"

Magnifica presenza Ozpetek case con fantasmi e luoghi stregati

Case con fantasmi sull'onda del nuovo film di Ozpetek? Il mondo è pieno. La più terribile si trova in Inghilterra.


Cancello
©Shutterstock

Venerdì 16 marzo nelle sale cinematografiche arriva il nuovo film di Ferzan Ozpetek "Magnifica presenza" con Elio Germano. Il protagonista si trova a vivere in una casa a Monteverde con una compagnia del tutto straordinaria, quella di fantasmi. Sull'onda delle suggestioni del regista italo-turco, ecco un tour nei luoghi più "infestati" del mondo. In Irlanda, precisamente nella contea di Wexford spicca la Loftus Halldove si aggirerebbe il fantasma di una donna che divenne pazza dopo aver aperto la porta della sua casa e aver visto ... un uomo dai piedi caprini. Persino la White House nasconde - è proprio il caso di dirlo - i suoi "scheletri negli armadi". Pare che qui si avvertino le presenze  dei passati presidenti, uno su tutti Abraham Lincoln

New Orleans c'è Lalaurie House in Rue Royale dove pare sia possibile udire, dopo la mezzanotte, urla strazianti: sono quelle degli schiavi torturati dalla terribile Delphine LaLaurie. Persino la solare Giamaica ha la sua casa del terrore. Si chiama Rose Hall. La piantagione giamaicana è conosciuta come quella della “strega bianca”, esperta nell’arte vodoo. Ma la casa più stregata in assoluto si trova in Inghilterra, nell'Essex. Si chiama Borley Rectory e, stando alle dicerie dell'investigatore Harry Price, custodisce le realtà più orrende, dalle orme di spiriti ai cavalieri privi di testa.  

Non solo case, anche i castelli sono famosi per ospitare al loro interno ben più d'una "presenza magnifica". In Italia, un luogo particolarmente chiacchierato in tal senso si trova a Moncalieri, nella provincia di Torino. Questo borgo risale al 1228 ed è stato fondato da un gruppo di abitanti di Testona, attuale frazione moncalierese, per sfuggire all'assalto dei chieresi. Il territorio ospita molti castelli, come Castelvecchio a Testona, del XV secolo e quello di Revigliasco, del XVIII secolo. Ma a spiccare è il Castello de La Rotta, ritenuto il posto più infestato d'Italia, teatro di molte battaglie. Oltre all'aspetto esterno alquanto inquietante, sono le sue mura a nascondere una grande quantità di foto di presunti spettri che si sono susseguiti nella difesa del castello negli ultimi secoli.

http://www.turismo.it/articolo/art/luoghi-stregati-da-magnifiche-presenze-id-2028/

Nessun commento:

Posta un commento