venerdì 31 ottobre 2014

Centocelle, un insediamento abusivo nell'antica Osteria romana
Nel corso di un sopralluogo sono stati rinvenuti alcuni materassi all'esterno del monumento. La porta d'accesso al monumento risulta demolita. Presentato un esposto alla Polizia Locale

Un insediamento abusivo nell’antica Osteria romana di Centocelle. A denunciarlo l’ex Assessore all’Ambiente Alessandro Moriconi che nel corso di un sopralluogo sul posto ha rinvenuto alcuni materassi all’esterno del monumento e la porta d’accesso, in muratura, demolita. Moriconi ha presentato un esposto alla Polizia Locale per il danneggiamento del manufatto “usato presumibilmente anche come rifugio”.

L’Osteria si trova poco distante dall’ex campo nomadi Casilino 900, e a poche decine di metri dall’ex distributore Agip di via Casilina dove nelle ultime settimane hanno trovato rifugio alcune famiglie di nomadi. Non lontano uno dei rottamatori della zona che malgrado le minacce di sfratto è ancora regolarmente al suo posto.

Conosciuta anche con il nome di Rotonda, l’Osteria di Centocelle è un monumento tutt’altro che trascurabile che a partire dal ‘600 ha attirato l’attenzione di studiosi e artisti. Circa tre anni fa la Sovrintendenza si è interessata al destino di questo manufatto e l’area è stata bonificata. In quell’occasione fu approvato anche uno stanziamento di 300 mila euro da parte della Regione per riqualificare il monumento ma a giudicare dallo stato attuale il progetto sembra rimasto nel cassetto delle buone intenzioni.


Alessandro in Lotta

Alessandro Verga

https://www.facebook.com/pages/Alessandro-in-Lotta/259125420891283?ref=ts&fref=ts

Nessun commento:

Posta un commento